00. Logo
La Rosa del Palermo calcio Formazione Palermo Calcio I Video sul Palermo Calcio Giochi Vari
Cerca Notizie Palermo Calcio
  Registrati
Username:
Password:
Hai dimenticato la password?
yoox.com
  Calendario Completo
Loading...
Loading...
  Statistica completa
Loading...
Risultati in Diretta - Serie A - Tutto il Calcio    
Meteo a Palermo
 
Prima Maglia Ufficiale - U.S. Citta di Palermo Seconda Maglia Ufficiale - U.S. Citta di Palermo Terza Maglia Ufficiale - U.S. Citta di Palermo
1ª Divisa 2ª Divisa 3ª Divisa
01. Logo 120 x 60
news Torna Indietro Tutte le News news
Fonte: forzapalermo.it      Letta: 332 volte      Commenti: 2
Palermo - Venezia: biglietto di sola andata
[ domenica 16 aprile, 2017 ore: 18:51 ]

Palermo - Venezia: biglietto di sola andata

Mentre il Venezia festeggia con tre turni di anticipo la promozione in Serie B, il Palermo dà l’addio alla Serie A già a 7 giornate dalla fine del campionato. 

Un epilogo già scritto ad agosto, fortemente voluto e messo in scena con la campagna acquisti estiva che mise in fuga Ballardini - l'allenatore fresco di una miracolosa salvezza - e rafforzato poi a gennaio con un ulteriore indebolimento dell'organico, frutto di apparente incompetenza, in realtà di ben studiate manovre di mercato che ai più appaiono sconsiderate. Il tempo, come sempre, chiarirà. 

 Venezia-Palermo 15 anni dopo: si consuma una commedia sportiva che in molti avevano paventato. 

Lungimiranti diremmo oggi. In realtà bastava vedere le premesse, per capire che alla lunga il destino dei lagunari sarebbe stato, un giorno, quello del Palermo.  

Quando Zamparini in fretta e furia dismise quella squadra, svuotandola di ogni contenuto e valore tecnico per compiere il famoso travaso, i palermitani, noi tutti, ebbri delle sue promesse e ammaliati dal miraggio di un sogno che ci lasciava intravedere un futuro radioso, ben poco ci curammo delle sorti di una Società che da lì a poco sarebbe fallita.

Eppure c’erano tutti i presupposti per intuire che la sorte toccata ai veneziani sarebbe stata la stessa che oggi tocca a noi.

Ma come tutti gli innamorati all'inizio di un amore, si diventa sordi e ciechi anche di fronte alle evidenze. 

Il documento della Lega che squalificò Zamparini e Dal Cin dopo la vendita del Venezia per illecito sportivo è ancora lì, nero su bianco su Internet. Il Web non cancella nulla. La nostra memoria, forse, sì.

Ma a noi tutto questo poco interessava, e che il Venezia fosse svuotato e poi ceduto pieno di debiti, e poi ancora fallito, non era notizia che ci riguardasse. Noi avevamo una promozione da festeggiare. 

 Pazzi di felicità, abbiamo vissuto un sogno. E che sogno! 

Anche se pochi saggi, già dalla cessione di Toni, cominciarono ad intravedere quale fosse in realtà il famoso progetto tecnico di Zamparini. Obiettivamente, era ancora troppo presto per capire un piano che anno dopo anno ci avrebbe condotto in un pozzo senza fondo. 

Adesso siamo arrivati alla fine. Molti si chiedono se Baccaglini sarà il prossimo Dal Cin. Non lo sappiamo.
Le ultime uscite del presidente sono apparse meno brillanti del solito, la sua verve meno accesa.

Di certo Zamparini ci sta riportando nel limbo, in una condizione peggiore di quando aveva rilevato il Palermo da Franco Sensi.

Questa squadra, la sua squadra, espressione delle sue incrollabili certezze tecniche, non rappresenta in nessun modo Palermo e i palermitani. Hanno ricoperto di vergogna un’intera città.

Mai il Barbera era stato umiliato così, nemmeno quando si era “poveri”.

Ieri, soltanto il palermitano Simone Lo Faso ha avuto guizzi di lucidità, amor proprio e dignità; il resto dei suoi compagni è meglio, molto meglio che si tolga quella maglia e non la indossi più.

L’alibi di un presidente capriccioso, despota, mangia-allenatori non funziona. Tutti colpevoli, nessuno puó essere assolto.

Chi ha avuto il coraggio, si è tirato indietro ed è andato via, a testa alta e con dignità.

Adesso è davvero venuto il tempo che i giocatori, attori di uno scempio assurdo, tacciano. E che il regista di questa disfatta dica realmente quali siano le sue intenzioni.

Fonte: Forzapalermo.it



Commenta notizia - Palermo - Venezia: biglietto di sola andata


Top news del Giorno
Inserisci tuo Commento
Nome:
Città:
Commento:
 
     
  • ugo natale`, new york
    18.04.2017 - 02:24 - 71.59.73.xxx
    mentre i Toscanini (fiorentina ed empoli si spartivano un bel biscotto imbevuto con vin santo a Palermo arrivava uno specialista bolognese che certificava la malattia ormai terminale del paziente. Cosi` con sommo spirito cristiano staccava la spina e stendeva un velo pietoso sul cadavere, ponendo fine finalmente alla lunga agonia dello stesso. Al fischio finale il lestofante di aiello del friuli e i suoi compari slavi stappavano ana buona bottiglia di piccolit. Il furbetto del nord est era ovviamente raggiante " minchia stannu nun mi futtieru comu lannu passatu. Infatti l'anno scorso ci fu il miracolo della salvezza che lo fece andare su tutte le furie e cosi` quest'anno ha preso tutte le precauzioni del caso. Comunque il suo fallimento non e` lontano, Baccacoglioni ritornera` nel nulla dal quale e` venuto e il Palermo fara` la stessa fine del Venezia.
  • Danilo, Palermo
    16.04.2017 - 19:17 - 87.10.160.xxx
    Zamparini ci ha riportato nel limbo (per la seconda volta), in una condizione peggiore di quando aveva rilevato il Palermo da Franco Sensi. I debiti del Palermo quando fu acquistata da Zamparini erono delle briciole in confronto a quelli in cui ci ha lasciato. Ben 40Ml devono essere dati indietro agli investitori e fornitori nei prossimi 24 mesi con scadenze ben precise, tra cui la prima e' fine giugno ben 5ML, poi in 12 mesi bisogna trovare altri 20ML per scongiurare il fallimento, infine il restante nell'anno successivo. Senza parlare di tutta la situzione debitoria che complessivamente si aggira intorno ai 120ML circa. Ma a questo non sarebbe meglio fallire per sbarazzarci di Zampa e suoi Slavi e ripartire con societa' seria dai dilettanti come ha fatto il Venezia, per ripulirsi da tutta questa melma. Certo si spera sempre negli investitori, ma Baccaglini per ora non ha dato nessuna garanizia.
     
I Vostri Commenti Top news del Giorno