00. Logo
La Rosa del Palermo calcio Formazione Palermo Calcio I Video sul Palermo Calcio Giochi Vari
Cerca Notizie Palermo Calcio
  Registrati
Username:
Password:
Hai dimenticato la password?
yoox.com
  Calendario Completo
Loading...
Loading...
  Statistica completa
Loading...
Risultati in Diretta - Serie A - Tutto il Calcio    
Meteo a Palermo
 
Prima Maglia Ufficiale - U.S. Citta di Palermo Seconda Maglia Ufficiale - U.S. Citta di Palermo Terza Maglia Ufficiale - U.S. Citta di Palermo
1ª Divisa 2ª Divisa 3ª Divisa
01. Logo 120 x 60
rassegna_stampa Torna Indietro Tutte le News rassegna_stampa
Fonte: Repubblica di Palermo      Letta: 1223 volte      Commenti: 0
Rosanero in vendita: "Trattativa indonesiana", ma Zamparini smentisce
[ giovedì 16 ottobre, 2014 ore: 11:06 ]

Rosanero in vendita: "Trattativa indonesiana", ma Zamparini smentisce
UN GROSSO imprenditore indonesiano «talmente ricco che il proprietario dell’Inter Thohir, in confronto, sembra un ragazzino». È l’uomo, al momento un Mister X, che sarebbe interessato a comprare il Palermo secondo uno dei mediatori che avrebbero già messo in contatto l’imprenditore con Zamparini. Il presidente del club di viale del Fante, però, liquida tutto con una grossa risata.
«Mi chiamate tutti per verificare questa notizia — dice il patron — ma forse ne sapete più voi di me. Non ho contatti con nessuno e non ho incontrato proprio nessuno».
Se le sue parole sono di circostanza sarà solo il tempo a dirlo. Fatto sta che il presidente del Palermo Maurizio Zamparini smentisce ogni possibile contatto con eventuali acquirenti interessati a rilevare il pacchetto di maggioranza della società.
A parlare della manifestazione d’interesse del Mister X indonesiano è stato Salvo Lombardo, ex procuratore e scopritore di Patrice Evra (fu lui a portare l’attuale esterno della Juventus al Marsala nel 1998). Lombardo avrebbe riferito al presidente del Palermo la manifestazione d’interesse all’acquisto del club da parte di un imprenditore impegnato nel campo dell’industria del cotone.
«Con Zamparini ci siamo già incontrati — è il racconto di Lombardo — ci siamo visti a Palermo sul finire della stagione scorsa, alla vigilia della partita contro la Reggina. I rosanero erano virtualmente già promossi in A e si poteva iniziare a programmare il futuro. Ricordo benissimo il nostro incontro, era aprile e la sede del nostro appuntamento è stata l’Hotel delle Palme di via Roma. Con me c’era anche il socio dell’indonesiano, un italo americano che vive a New York e che si è innamorato dell’idea di comprare il Palermo. È stato lui a tirare in ballo il suo socio asiatico che ha un impero economico solidissimo. In albergo c’era anche la squadra per il ritiro prepartita e molti dei giocatori di Iachini sono passati a salutarci. Non passavamo certo inosservati».
Zamparini, secondo il racconto di Lombardo, ha ascoltato la proposta e ha rimandato tutto a un nuovo appuntamento che si dovrebbe tenere a novembre. «In quella occasione — continua Lombardo — con me ci saranno anche l’imprenditore indonesiano e il suo socio neworkese. È stata la condizione posta dal presidente del Palermo: la trattativa può andare avanti solamente se attorno al tavolo ci saranno tutte le parti interessate. Siamo stati bravi a tenere nascosta la notizia fino ad ora e il riserbo, vista l’importanza della cifra in ballo, continua ad essere necessario. Per cui niente nomi, a meno che non sia lo stesso Zamparini ad autorizzarmi».
In occasione del primo incontro, l’italo americano, che era ospite dell’Hotel Magagari a Cinisi, ha anche parlato di cifre. «Certo che abbiamo affrontato l’argomento economico — racconta Lombardo — vista l’importanza dell’operazione era inevitabile manifestare subito le nostre intenzioni. Non è certo una manovra da pochi milioni di euro e vi assicuro che l’investimento successivo che avrebbe intenzione di compiere l’uomo che rappresento è piuttosto elevato».
Due anni dopo l’arrivo a Palermo degli arabi, quindi, ci sarebbero altri imprenditori interessati a rilevare le quote societarie rosanero. Sarà però solo il tempo, proprio così come capitato con gli arabi, a dire se questa è una pista concreta o meno.
Non sono interessati alle quote azionarie, invece, gli imprenditori messicani che sono arrivati a Palermo a settembre. Loro sarebbero orientati, più che altro, a un rapporto di sponsorizzazione con il club di viale del Fante. I messicani hanno anche assistito alla partita d’esordio in campionato contro la Sampdoria. «Sono venuti a Palermo — ammette Zamparini — ma si tratta di possibili sponsor. Non hanno parlato con me, ma con il nostro amministratore delegato Cardinaletti».
Che qualcosa si stia muovendo a livello societario non è un mistero. Lo stesso presidente del Palermo ha più volte annunciato di volere rilanciare l’azione della società cercando investitori pronti ad affiancarlo. Il patron è disposto a valutare qualsiasi offerta che riguardi la cessione delle azioni o la sponsorizzazione, ma non vuole mollare definitivamente il club.
In ambienti finanziari si riferisce di un tentativo di una cordata messicana iniziato proprio con l’offerta per rilevare il settanta percento della società a cifre che non hanno fatto vacillare le convinzioni di Zamparini. Una trattativa che è già tramontata, ma che potrebbe riproporsi con le stesse persone proprio attraverso la formula della sponsorizzazione. La ricerca di un supporto economico per la gestione della società, inoltre, è proprio alla base del giro d’orizzonte di Zamparini iniziato questa estate: il patron è stato in Libano e in Russia. Ora, dopo gli arabi, si apre il fronte messicano e indonesiano.

di Valerio Tripi - La Repubblica ed. Palermo

Commenta notizia - Rosanero in vendita:


Top news del Giorno
Inserisci tuo Commento
Nome:
Città:
Commento:
 
Nessun commento su questa notizia
I Vostri Commenti Top news del Giorno