00. Logo
La Rosa del Palermo calcio Formazione Palermo Calcio I Video sul Palermo Calcio Giochi Vari
Cerca Notizie Palermo Calcio
  Registrati
Username:
Password:
Hai dimenticato la password?
Banner Design 300x250
  Calendario Completo
Loading...
Loading...
  Statistica completa
Loading...
Risultati in Diretta - Serie A - Tutto il Calcio    
Meteo a Palermo
 
Prima Maglia Ufficiale - U.S. Citta di Palermo Seconda Maglia Ufficiale - U.S. Citta di Palermo Terza Maglia Ufficiale - U.S. Citta di Palermo
1ª Divisa 2ª Divisa 3ª Divisa
Articolo sul Palermo Torna Indietro
Fonte: stadionews.it        Letta: 137 volte        Condividi:
Zamparini paga e viene assolto: Fallimento e proroga
[ martedì 6 febbraio, 2018 ore: 14:45 ]

Zamparini paga e viene assolto: Fallimento e proroga

Il Giornale di Sicilia dedica parte della propria pagina sportiva ad un breve excursus sulla situazione economica e giudiziaria ripercorrendo le ultime tappe della vicenda fallimento partendo dal pagamento dell’Iva, che ha visto Zamparini assolto dal reato dalla quinta sezione del Tribunale di Palermo.

L’accusa era di mancato pagamento dal parte del club per circa 2 milioni di euro nel 2014: un debito che una volta pagato ha estinto anche la violazione penale collegata all’evasione, con il giudice che ha accolto la tesi e la richiesta dell’avvocato Enrico Sanseverino, dichiarando estinto il reato per pagamento debitore. Una decisione presa da Zamparini in persona per alleggerire la situazione a carico del Palermo e soprattutto dare sostegno alla tesi difensiva dei rosanero in sede di iter fallimentare, eliminando uno degli elementi di maggior rilevanza.

La divergenza di vedute con la Procura riamne netta: dai 63 milioni circa contestati dai pm si passa ai meno di 30 ricostruiti dal Palermo, che certifica anche una situazione in evoluzione positiva. Anche a questo (oltre alla nuova valutazione del parco giocatori formita dal Palermo) si devono i trenta giorni di proroga chiesti dai periti, chiamati a decidere sulle sorti del Palermo calcio e la cui decisione è attesa per fine marzo.



Condividi su Facebook