00. Logo
La Rosa del Palermo calcio Formazione Palermo Calcio I Video sul Palermo Calcio Giochi Vari
Cerca Notizie Palermo Calcio
  Registrati
Username:
Password:
Hai dimenticato la password?
Banner Design 300x250
  Calendario Completo
Loading...
Loading...
  Statistica completa
Loading...
Risultati in Diretta - Serie A - Tutto il Calcio    
Meteo a Palermo
 
Prima Maglia Ufficiale - U.S. Citta di Palermo Seconda Maglia Ufficiale - U.S. Citta di Palermo Terza Maglia Ufficiale - U.S. Citta di Palermo
1ª Divisa 2ª Divisa 3ª Divisa
Articolo sul Palermo Torna Indietro
Fonte: Palermomania        Letta: 183 volte        Condividi:
Empoli-Palermo 4-0: Caputo firma la tripletta, siciliani raggiunti in testa
[ venerdì 2 febbraio, 2018 ore: 22:54 ]

Empoli-Palermo 4-0: Caputo firma la tripletta, siciliani raggiunti in testa
"Lezione dell’Empoli sul Palermo nel big match della Serie B. Finisce 4-0 per i toscani, prima sconfitta in trasferta per i siciliani. Il primo tempo per l’Empoli è da manuale della grande squadra. Azzurri subito in controllo del gioco e con pressing alto.

SUBITO GOL — Il vantaggio non si fa attendere ed è firmato dall’esordiente Matteo Brighi, stasera sostituto di Krunic squalificato. Corre il 12’ quando il solito Zajc si inventa una splendida apertura a sinistra per Pasqual che la mette subito in area con un tiro-cross sul quale Posavec non esce bene, la respinta finisce a centro area dove Brighi non fatica ad appoggiare il pallone in rete. Palermo subito sotto e che lì per lì accusa il colpo, ma col passare dei minuti gli uomini di Tedino alzano il baricentro e iniziano a premere la difesa dell’Empoli. In campo c’è anche Maietta, appena arrivato da Bologna. Il più attivo è Coronado, bene anche Nestorovski che prima prova di testa su corner (palla fuori misura), poi, al 36’, ruba palla a Castagnetti e calcia un grande sinistro destinato in rete poco sotto la traversa, ma Gabriel, fino a quel momento un po’ titubante risponde benissimo mettendo in angolo. La gara prosegue con l’Empoli che cerca di rallentare il gioco costruendo trame continue con fitti passaggi e il Palermo che va a caccia del pari. All’ultimo minuto del primo tempo, quando tutto sembrava portare all’intervallo sull’1-0, ancora il genio di Zajc sale in cattedra: da destra taglia tutta l’area per un assist meraviglioso che bomber Caputo insacca da pochi passi. È il 17° gol e l’attaccante lo dedica a Provedel, a metà campo alza la maglia numero 1 dell’Empoli, quella del portiere che in settimana si è fratturato la tibia destra in allenamento (già operato, per lui stagione finita). Dunque al riposo con un Empoli dominatore, sul 2-0 contro un Palermo che comunque non aveva così demeritato anche se là davanti è apparso non preciso e meno ficcante del solito.

SEMPRE CAPUTO — A inizio ripresa subito Caputo pericoloso con Posavec in uscita. E dopo cinque minuti il capocannoniere va ancora in gol salendo a quota 18 reti. L’assist è sempre di Zajc, i due triangolano in area e di piatto destro il centravanti deposita alle spalle di Posavec. Palermo tramortito. La risposta è timida, la gara è ormai incanalata sul binario azzurro. Al 9’ punizione di Nestorovski a girare, ancora splendida la risposta del nuovo portiere brasiliano arrivato in prestito dal Milan. I rosanero non trovano sbocchi. Il campo tiene, piove da due giorni, ma è estremamente scivoloso. I corner per i siciliani alla fine saranno 9 , ma tutti sterili. Al 20’ Empoli vicino al quarto gol: Bennacer sulla trequarti serve Donnarumma, destro violentissimo che sfiora la traversa. Poi il neo entrato Moreo colpisce la parte alta della traversa di testa, complice però una deviazione di schiena di Caputo, è la palla più pericolosa creata dai siciliani, a parte le conclusioni di Nestorovski. Ma l’Empoli e soprattutto Caputo hanno ancora fame: Dawidowicz atterra in area proprio il bomber, è rigore. Lo stesso Caputo dal dischetto trasforma la sua personale tripletta. Siamo al 37’ e la partita in pratica finisce qui, con i tifosi dell’Empoli in delirio per una serata gelida e bagnata, ma memorabile. I palermitani però continuano a incitare e alla fine i giocatori doneranno tutte le loro maglie alla tifoseria. Per i toscani una impressionante prova di forza nella gara che doveva essere l’esame più importante della stagione fino a questo momento".

Francesco Caputo. LaPresse


Condividi su Facebook