00. Logo
La Rosa del Palermo calcio Formazione Palermo Calcio I Video sul Palermo Calcio Giochi Vari
Cerca Notizie Palermo Calcio
  Registrati
Username:
Password:
Hai dimenticato la password?
Banner Design 300x250
  Calendario Completo
Loading...
Loading...
  Statistica completa
Loading...
Risultati in Diretta - Serie A - Tutto il Calcio    
Meteo a Palermo
 
Prima Maglia Ufficiale - U.S. Citta di Palermo Seconda Maglia Ufficiale - U.S. Citta di Palermo Terza Maglia Ufficiale - U.S. Citta di Palermo
1ª Divisa 2ª Divisa 3ª Divisa
Articolo sul Palermo Torna Indietro
Fonte: Palermomania        Letta: 824 volte        Condividi:
Flop abbonamenti, il Palermo parte nel deserto
[ mercoledì 23 agosto, 2017 ore: 10:31 ]

Flop abbonamenti, il Palermo parte nel deserto
Ultimo giro, ma per evitare il flop servirà ben più di un miracolo. La campagna abbonamenti del Palermo chiude i battenti nella giornata di oggi e il risultato sarà il peggiore di sempre nell’era Zamparini. Nemmeno duemila tessere, quelle rilasciate in queste settimane, cifra che verrà ufficializzata solamente sabato sera (il dato verrà comunicato all'intervallo di Palermo-Spezia), ma sulla quale ormai da tempo aleggia una certezza mista a rassegnazione. Il piccolo sussulto avuto all’indomani della vittoria sulla Virtus Francavilla, quando la soglia degli abbonati ha raggiunto quota mille, non è bastato. La tifoseria rosanero ha deciso in massa di disertare il «Barbera», persino i coraggiosi reduci dalla passata stagione hanno preferito rinunciare, in larghissima maggioranza. A meno di ventiquattro ore dalla chiusura dei botteghini, il numero di abbonati è ben più che dimezzato, dando così conferma ad una previsione tanto facile quanto nefasta.

Il deserto davanti agli uffici dopo nemmeno un’ora dall’apertura della campagna abbonamenti era stato il primo segnale di un disaffezionamento che ha colpito anche i tifosi meno radicali, quelli non appartenenti ai gruppi organizzati, che già prima dell’avvio della vendita dei tagliandi avevano espresso a chiare lettere l’intenzione di non rinnovare la fiducia alla società. Un appello fatto a più riprese e che ha trovato parecchi sostenitori, almeno stando alle cifre. Mai si era andati sotto le cinquemila tessere negli ultimi quindici anni, figurarsi a quota duemila, soglia che il Palermo non ha ancora raggiunto e alla quale rischia seriamente di non giungere, sempre che in queste ultime ore non si scateni un improbabile popolo dei ritardatari.
È questo il primo risultato delle proteste portate avanti dalla tifoseria negli ultimi mesi. I circa 5.400 presenti all’esordio stagionale con la Virtus Francavila, partita in cui i gruppi della curva nord hanno scioperato rimanendo fuori dal «Barbera» a contestare la società, rischiano di essere la fotografia reale della cornice di pubblico con cui dovranno compattarsi i rosa. Mai così in basso nell'era dorata del calcio palermitano, quando solo nella stagione tra i cadetti nel 2013/14 si arrivò a quota 5.239 abbonati. A questa si aggiungono quella dello scorso anno (6.323 tessere) e le stagioni a cavallo tra la retrocessione (2012/13, 9.286 abbonati) e la risalita (2014/15, 9.730 abbonati) nel brevissimo elenco di campionati con meno di diecimila fedelissimi al «Barbera». Una cifra che oggi è diventata una chimera da raggiungere a suon di biglietti venduti.

Per Palermo-Spezia ci si attende un'affluenza simile a quella di qualche settimana fa per l’esordio in Coppa Italia, per il futuro la società spera di poter recuperare qualche tifoso perduto con i risultati. Che la passione dei palermitani sia ormai sopita, però, è un dato di fatto. E oggi il Palermo chiude la peggior campagna abbonamenti dell'era Zamparini in linea con il pessimismo della vigilia.

di Benedetto Giardina - Giornale di Sicilia

Condividi su Facebook