00. Logo
La Rosa del Palermo calcio Formazione Palermo Calcio I Video sul Palermo Calcio Giochi Vari
Cerca Notizie Palermo Calcio
  Registrati
Username:
Password:
Hai dimenticato la password?
Banner Design 300x250
  Calendario Completo
Loading...
Loading...
  Statistica completa
Loading...
Risultati in Diretta - Serie A - Tutto il Calcio    
Meteo a Palermo
 
Prima Maglia Ufficiale - U.S. Citta di Palermo Seconda Maglia Ufficiale - U.S. Citta di Palermo Terza Maglia Ufficiale - U.S. Citta di Palermo
1ª Divisa 2ª Divisa 3ª Divisa
Articolo sul Palermo Torna Indietro
Fonte: Palermomania        Letta: 931 volte        Condividi:
ForzaPalermo: Zamparini e il Paese delle meraviglie. L'articolo sulle ultime esternazioni del padron
[ mercoledì 26 luglio, 2017 ore: 14:42 ]

ForzaPalermo: Zamparini e il Paese delle meraviglie. L'articolo sulle ultime esternazioni del padron
Abbiamo ritenuto utile dare massima diffusione al bellissimo articolo di Toni D'Anna scritto per forzapalermo.it che esprime in pieno il sentimento noto dei tifosi, dopo le ultime dichiarazioni del padron Maurizio Zamparini che descrive l'attuale ambiente calcistico rosanero, in riferimento al flop degli abbonamenti, come un mondo fantastico in cui una squadra costituita da giovani inesperti e scommesse dell'est europeo possa stravincere il campionato di B e riconquistare i tifosi cancellando ogni delusione. Ecco cosa ha detto Zamparini: "C’è un accordo di riservatezza con Cascio e rimane tale. L’unico contatto che posso confermare per ora è con lui. Attendo la conferma per il giorno, ma con Cascio ci incontreremo a breve, sicuramente. (Conferma, dunque, la nostra indiscrezione di ieri ndr.). Viola? Mi fa piacere che veda in Cascio un uomo di grande visione ma non è niente di più. Se Viola dovesse essere tra gli imprenditori all’interno della cordata non starei qui a dirlo. Scarsa affluenza ai botteghini per gli abbonamenti? Ho visto, i soliti sette-otto che hanno portato i cartelli e gli striscioni allo stadio. Ma non mi preoccupano, così come i pochi abbonati. Vorrà dire che riempiremo lo stadio vendendo i biglietti, perché appena inizieremo a vincere la gente tornerà al ‘Barbera’ come prima".

"Il primo giorno della campagna abbonamenti, riservata a chi desidera rinnovare il titolo posseduto nella scorsa stagione si è rivelato, come era ampiamente prevedibile, un vero e proprio flop con pochissimi tifosi allo stadio ed un numero di tessere rinnovate inferiori al centinaio.

Zamparini si aspettava sicuramente che una buona parte del “suo” 98% di estimatori si presentasse all’alba a fare la fila per attestargli l’eterno affetto.

Evidentemente nonostante i valori richiamati nel logo di questa campagna abbonamenti, lavoro, maglia, dolori, gioie e passione, i tifosi avevano ben altri impegni e ben altre convinzioni.

La sua dichiarazione: “non importa, vuol dire che venderemo più biglietti” è probabilmente dettata dalla certezza che questa squadra possa davvero essere capace di trascinare i tifosi allo stadio ridimensionando la contestazione attualmente in atto. Tutti i giornali hanno infatti previsto per oggi, in concomitanza del primo allenamento in città della squadra, una manifestazione al Tenente Onorato.

Secondo le stime dovrebbero essere più dei soliti sette otto irriducibili. Che lo stadio si possa riempire presto ce lo auguriamo tutti ma appare difficile che ciò possa avvenire presto perché il Palermo non sembra al momento essere la corazzata della Serie B. La squadra costruita sinora è un insieme costituito da scommesse ampiamente perse negli ultimi due anni e il solito nugolo di giovani promesse portate in rosa e già descritte come nuovi Vazquez, Cavani etc.

Troppo poco per potere affermare che questa squadra vincerà il campionato con dieci punti di vantaggio. Inoltre, la campagna trasferimenti non è affatto terminata e come da lui stesso dichiarato nessuno in questa squadra è incedibile.

Siamo pronti a giurare che davanti ad offerte “irrinunciabili” i vari Rispoli, Nestorovski e Lo Faso disputeranno il prossimo campionato con un’altra maglia. Zamparini è peraltro convinto che chi li sostituirà saranno giocatori di qualità e i tifosi si affezioneranno presto ai nuovi carneadi. Nelle esternazioni, sempre più frequenti, di Zamparini appaiono infine, personaggi pronti ad investire senza rinunciare alla sua competenza, finanziatori di ogni parte del mondo in trepida attesa di immettere capitali freschi in un bilancio sempre bisognoso di essere risanato.

Un giorno Baccaglini, un altro Frank Cascio e l’indomani cordate dai più svariati continenti. E’ certo il presidente che qualcuno che abbia davvero voglia di prendere il Palermo in Serie B non possa fare a meno della sua presenza e dei suoi consulenti? E’ sicuro che al mondo ci sia qualcuno disposto ad elargirgli cento milioni per una squadra di serie B più i quattrini necessari a ripianare i debiti e ad operare un vero rafforzamento dei quadri tecnici? Inutile a nostro avviso aspettare delle risposte, non ce le darà mai.

Tutto ciò somiglia alla favola di Lewis Carroll “Alice nel paese delle meraviglie”  nel quale una bimba insegue in un sogno un coniglio bianco che in un mondo fantastico, che contraddice le leggi fisiche di quello reale, pieno di personaggi incredibili e paradossali le descrive, appunto, delle meraviglie. E’ esattamente l’opposto del pensiero della maggioranza dei tifosi che diserteranno lo stadio e non sosterranno questa squadra che secondo loro di rosanero ha solo la divisa sociale.

Noi racconteremo tutte le gesta tecniche che osserveremo sul campo ma ci chiediamo a chi descriverle. Non abbiamo un coniglio bianco da inseguire ne’ mondi fantastici da esplorare.

Quello che possiamo affermare senza tema di smentita è che una squadra senza tifosi non ha alcun motivo di esistere e questo lo sanno tutti coloro i quali vivono nel mondo reale".

Di Toni D'Anna
ForzaPalermo.it


Condividi su Facebook