00. Logo
La Rosa del Palermo calcio Formazione Palermo Calcio I Video sul Palermo Calcio Giochi Vari
Cerca Notizie Palermo Calcio
  Registrati
Username:
Password:
Hai dimenticato la password?
yoox.com
  Calendario Completo
Loading...
Loading...
  Statistica completa
Loading...
Risultati in Diretta - Serie A - Tutto il Calcio    
Meteo a Palermo
 
Prima Maglia Ufficiale - U.S. Citta di Palermo Seconda Maglia Ufficiale - U.S. Citta di Palermo Terza Maglia Ufficiale - U.S. Citta di Palermo
1ª Divisa 2ª Divisa 3ª Divisa
01. Logo 120 x 60
Articolo sul Palermo Torna Indietro
Fonte: forzapalermo.it        Letta: 574 volte        Condividi:
ZAMPARINI: "Debito di 40 milioni, con me il Palermo non fallirà. Baccaglini ..."
[ mercoledì 7 giugno, 2017 ore: 14:12 ]

L'ex presidente rosanero, Maurizio Zamparini, questa mattina a rilasciato un'intervista al Giornale di Sicilia, per fare chiarezza sul debbito di 120 milioni riportato nell'edizione di ieri dello stesso Giornale di Sicilia:
"Il bilancio è perfetto, abbiamo trasmesso alla banca londinese tutta la certificazione che viene data ogni sei mesi dalla Covisoc. Il debito di 120 milioni? - prosegue Zamparini - Il Palermo non ha 120 milioni di debiti. Io dalla banca inglese ho anche ricevuto i complimenti per i bilanci del Palermo, mi vergogno che venga fatta una cosa del genere ad una persona trasparente come me dopo quindici anni che sono a Palermo".

"L'unica cosa fatta dalla Procura è stato un accertamento d'ufficio, perché due anni fa è stato dilazionato un pagamento dell'Iva. Ha solamento visto i bilanci del Palermo e non c'è alcun problema. Anzi sono contento che verifichino, posso sbagliare squadra, giocatori ed allenatori, ma sono una persona molto onesta e trasparente e merito rispetto. Il Palermo è fallito altrove, con me non fallirà. Stando a quanto ho comunicato con gli stranieri con cui sto trattando, è un debito di circa 40 milioni: una decina pluriennali con Unicredit e Banca Nuova, una ventina con i procuratori, che però si ridurrano di molto, 6-7 per un contenzioso con l'Agenzia delle Entrate che speriamo possa azzerarsi".

Zamparini spiega lo stato della trattativa con Paul Baccaglini e com'è avvenuta, qualche mese fa, la vendita del marchio a Mepal, necessaria per chiudere l'ultimo bilancio al pari:
"Ho spiegato alla società inglese con cui sto trattando che si è trattato di una ottimizzazione finanziaria del bilancio. Siccome loro prenderanno anche la Mepal, salderanno il conto acquisendo il Palermo. Il closing? Stanno chiudendo, ma se escono ancora notizie del genere... il presidente del collegio sindacale ha preparato una dichiarazione da presentare all'avvocato italiano della banca londinese nella quale verrà spiegato che non è veto nulla. Io sono una persona onesta e trasparente -ribadisce- fin quando ci sarò io, questa società sarà al sicuro".

"Per Dybala è rimasto solo il contenzioso con Triulzi. Io Dybala l'ho pagato 12 milioni, ma con tutte le estorsioni che ho subito, mi viene a costare 23 milioni. Oggi (ieri, ndr) la Guardia di Finanza è stata alla sede del Palermo per indagare su Mascardi, solo ed esclusivamente per questo, noi daremo loro tutti i documenti. Affinità tra il caso Mascardi e quello Simonian con Pastore? Simonian adesso è diventato un mio carissimo amico, avanza ancora qualche rata ma è una brava persona. È amico di un mio consulente, armeno come lui, che sta seguendo la due diligence con Fleming di Integritas Capital per l'operazione Palermo Calcio".

L'intervista si conclude con Maurizio Zamparini che parla del Palermo della prossima stagione e sulla cifra che potrebbe investire la nuova proprietà:
"Stasera (ieri, ndr) incontrerò Baccaglini, ho preteso questa riunione tecnica perché ci sono situazione inderogabili sul settore giovanile e sulla dirigenza. Il nuovo tecnico? Ho contattato Reja, ma non per fare da allenatore. Per fare da «papà», per metterlo lì al fianco di un allenatore giovane, vediamo se Baccaglini riesce a convincerlo. A me per esempio piace Baroni del Benevento, poi Di Marzio gli consiglierà altri nomi e la decisione spetterà a Baccaglini. Investimenti? La cosa principale è che la società che acquisirà il Palermo metta dentro subito 30-40 milioni per la campagna acquisti e per ottimizzare il club. La società -conclude- è una newco finanziata dalla banca per poter acquistare il Palermo con le garanzie concesse dallo stesso istituto di credito. Garanzie che ci hanno dato, ho la lettera della banca che ha accordato i cento milioni dell'operazione. Ritiro? Ho prenotato a Bad, spero che Baccaglini sia contento. Di sicuro non lo sarà mia moglie (ride, ndr)".

Condividi su Facebook