00. Logo
La Rosa del Palermo calcio Formazione Palermo Calcio I Video sul Palermo Calcio Giochi Vari
Cerca Notizie Palermo Calcio
  Registrati
Username:
Password:
Hai dimenticato la password?
yoox.com
  Calendario Completo
Loading...
Loading...
  Statistica completa
Loading...
Risultati in Diretta - Serie A - Tutto il Calcio    
Meteo a Palermo
 
Prima Maglia Ufficiale - U.S. Citta di Palermo Seconda Maglia Ufficiale - U.S. Citta di Palermo Terza Maglia Ufficiale - U.S. Citta di Palermo
1ª Divisa 2ª Divisa 3ª Divisa
01. Logo 120 x 60
Articolo sul Palermo Torna Indietro
Fonte: Tuttopalermo.net        Letta: 528 volte        Condividi:
Palermo, Corini: "Zamparini vuole la salvezza. Cercherò di trasmettere la mia carica"
[ mercoledì 7 dicembre, 2016 ore: 15:47 ]

Il tecnico rosanero è stato intervistato da La Repubblica e ha parlato del momento attyuale della sua squadra e delle emozioni che proverà tornando allo Stadio "Renzo Barbera". Ecco le sue parole: "Chi mi conosce bene sa che anche a Palermo avevo una grande spinta emotiva e che ho sempre cercato di trasferirla alla gente. Io sono un tipo riflessivo, ma ho il fuoco dentro. Certi atteggiamenti e il linguaggio del corpo sono fondamentali. Si vede tutto molto nero, ma io sono convinto che ci siano risorse importanti. Quando questa energia tornerà indietro a me significherà che avremo creato quel circolo vizioso tra squadra, allenatore e pubblico che ci darà le motivazioni per raggiungere il nostro obiettivo. Serve concretezza e cattiveria agonistica". 

Corini ha raccontato il suo rapporto con Maurizio Zamparini e un retroscena legato al suo approdo sulla panchina del Palermo: "C’è sempre stata chiarezza di rapporto. Al di là di come è finita la nostra storia, gli ho sempre detto cosa pensavo. La sua chiamata per certi versi è stata sorprendente. Non me l’aspettavo. L’ho trovato molto motivato e con la voglia di cambiare una stagione negativa. Vuole portare il Palermo alla salvezza che città e tifoseria meritano. Ero a casa e Zamparini mi ha chiamato chiedendomi se potevo raggiungerlo. La partita stava terminando (si riferisce al match di Coppa Italia contro lo Spezia ndr.) e ne abbiamo visto un pezzo insieme. Poi abbiamo iniziato una chiacchierata durata due ore e mezzo alla fine della quale il presidente ha voluto e trovato l’accordo. Quando sono uscito da casa del presidente, ho chiamato casa e tutta la mia famiglia naturalmente era felicissima". 

Infine l'ex capitano rosanero, si è rivolto al pubblico palermitano: "La gente di Palermo la conosco troppo bene. È la mia gente. Ne conosco ogni sfaccettatura. Dobbiamo fare in modo che l’amore per la squadra si riaccenda e io farò di tutto perché questo accada. Immagino l’emozione del sottopassaggio e nel rivedere lo stadio che mi piacerebbe vedere pieno. Vorrei essere un tutt’uno con la gente. Un corpo unico per battere il Chievo". 


Condividi su Facebook